Italiano [12]

Parte prima - testo A
UNA CACCIA SINGOLARE

Sempre conversando di erbe e di roba da mangiare, Konrad e il maestro
Giovanni da Bologna arrivarono a una casupola che sorgeva al limite del bosco.
Un muretto a secco delimitava un piccolo orto coltivato a zucchine e
cetrioli, e una donna – certo la padrona di casa – stava china a legare i gambi di
5 quelle piante a delle cannucce infisse nel terreno.
Konrad le chiese se avesse visto Melisenda, la seconda figlia di messer1
Rufo. La donna scosse il capo, ma le brillarono gli occhi e rispose, senza una
logica apparente: «Però Guglielmino è nel bosco a raccogliere ghiande per il
maiale».
10 In mancanza di meglio, penetrarono nel bosco seguendo le tracce del
misterioso Guglielmo.
Quando Konrad e maestro Giovanni lo avvistarono, però, Guglielmo non
stava procurando il cibo al maiale di casa, ma se ne stava naso all'aria sotto un
albero alto e fronzuto, tenendo steso un lembo della sudicia camicia.
15 «Secondo me si rompe, se lo gettate. Però fate come credete meglio,
madonna2» diceva con molto rispetto a qualcuno che stava sull'albero,
nascosto dalle fronde.
«Melisenda!» sussurrò Konrad.
«Ssstt!» fece maestro Giovanni, tirandolo a sé per nascondersi dietro a un
20 cespuglio.
Subito dopo infatti si sentì la voce di Melisenda: «Non so come fare a
scendere, Guglielmo. Ho legato alla cintura il lembo della veste, ma è così piena
di uova che se non te ne getto qualcuno, non mi posso muovere».
«Gettate, allora!» sospirò Guglielmo rassegnato.
25 Splash! Ciaff!
«Peccato! Se erano fresche potevamo mangiarle!» sospirò il bambino, che
non era abituato a veder sprecare così il cibo. Ma non disse niente per non
disturbare Melisenda che scendeva cautamente lungo i rami. Arrivata alla
biforcazione principale del tronco, però, la bambina dovette fermarsi.
30 «Non ho più appiglio, Guglielmo. Devo per forza saltare. Ma cosa ne sarà
delle uova, se non riesco a cadere in piedi?»
«Si romperanno, come quelle che avete gettato» disse con logica stringente
il bambino.
«E così tutta la nostra fatica sarà sprecata. lo non salto».
35 «Non vorrete restare lassù fino 35 a notte? Anzi, se non volete saltare, dovrete
restarci tutta la vita...»
«Ma no! Non così a lungo! Solo fino a che le uova si schiudono... Chissà,
magari erano nel nido da tanto tempo e la cova è quasi terminata…»
«E cosa mangerete nel frattempo? E se la notte farà freddo? E se tornano i
40 padroni del nido? I falchi sono terribili, quando si arrabbiano...» insisteva
Guglielmo preoccupato.
«Non so cosa farò, in quel caso. Deciderò sul momento. Ma adesso non
posso saltare».
«E se andassi al castello a chiedere una scala?»
45 «Bravo! Intanto, chi vuoi che ti dia retta, al castello? E poi, se il barone viene
a sapere che ho raccolto le uova nel suo bosco, le vorrà per sé e addio mio bel
falcone!»
«Potrei andare in cerca di aiuto a casa vostra».
«Così mi prenderei una bella razione di frustate! No, Guglielmo, non c'è
50 altro da fare. Bisogna aspettare che le uova si schiudano... Speriamo che nella
mia veste stiano abbastanza al caldo».
A questo punto Konrad non riuscì a trattenersi e la sua risata echeggiò nel
bosco, facendo sussultare il piccolo Guglielmo, che raccolse la sua bisaccia e
fuggì svelto come una lepre.
55 «Melisenda» chiese con molta serietà Giovanni da Bologna uscendo allo
scoperto, «cosa fate lassù? Se non ho inteso male, state covando».
«Sì, sto covando, e Konrad non ha niente da ridere... Visto che mio padre
non me lo vuole regalare, ho deciso di procurarmi da sola un falcone... Almeno
un uovo sarà quello buono, no? Ne ho raccolti più di dieci... E quando il pulcino
60 nascerà, lo alleverò, lo addestrerò e vi farò vedere se non posso essere anch'io
un falconiere bravo come re Federico!»
«Questo ce lo dirà il futuro» disse maestro Giovanni, cercando di rimanere
serio. «Io credo comunque che possiate continuare la cova a casa. È più
comodo. Guardate, se vi calate tenendovi a quel ramo e poggiate il piede sulla
65 mia spalla, riesco a prendervi e a mettervi giù senza danneggiare le uova».
Mantenne la promessa e depose gentilmente Melisenda sull'erba.
«Mostratemi il vostro bottino» le chiese poi.
Melisenda sciolse con precauzione un lembo della veste, e allora fu maestro
Giovanni a non poter trattenere una risata. «Uova di falco queste! Ma non
70 eravate la mia allieva più brava in storia naturale? Queste sarebbero uova di
falco, secondo voi! Queste sono uova di tordo, povera Melisenda! E volevate
restare a covarle sull'albero fino alla fine dei tempi...»
Melisenda guardò offesa i suoi due sghignazzanti salvatori. «Lo sapevo»
mentì. «Ma non sono tutte uova di tordo. Guardate, ce n'è uno diverso, più
75 grande, più scuro, e quello è certo un uovo di falco».
Maestro Giovanni guardò e si fece attento. «Perbacco, è vero! C'è un uovo
diverso dagli altri. E lo avete trovato sul serio nello stesso nido?»
«Lo giuro» rispose solennemente la bambina.
«Che strano!» bofonchiò il maestro. «Vale davvero la pena di covarle,
80 queste uova, per chiarire il mistero. Su, presto, a casa, che i padroni stanno per
tornare e il mio stomaco dice che è ora di cena!»

(Tratto e adattato da: Bianca Pitzorno, La bambina col falcone, Firenze, Salani Editore, 2003)

1 Messer: signore
2 Madonna: donna, signora



A1 . Che rapporto hanno i vari personaggi del racconto con Melisenda ?
Collega ciascuno dei nomi della colonna A con l’elemento corrispondente della colonna B .
.
Colonna A
Colonna B
a) Giovanni da Bologna Padre di Melisenda
b) Guglielmo Bambino che aiuta Melisenda
c) Konrad Maestro di Melisenda
d) Messer Rufo Dal testo non si può capire


Colonna A
Colonna B
a) Giovanni da Bologna
b) Guglielmo
c) Konrad
d) Messer Rufo



A2 . Da quanto puoi capire dal testo , per quale motivo Konrad e il maestro si spingono fino al limite del bosco ?
.
(A) Per andare a caccia .
(B) Per andare in cerca di erbe medicinali .
(C) Per procurarsi roba da mangiare .
(D) Per cercare Melisenda .



A3 . Che cosa significa la frase “e rispose , senza una logica apparente” (righe 7-8) ?
Significa che diede una risposta
.
senza dare importanza alla domanda .
che sembrava non c’entrare niente .
che sembrava molto precisa .
senza pensare a quello che diceva .



A4 . Guglielmo dice “Secondo me si rompe , se lo gettate”(riga 15) .

Rispondi alle due domande che seguono scrivendo rispettivamente nei rettangoli .

a) A chi sta parlando Guglielmo ?
(Sta parlando a)
b) Di che cosa sta parlando Guglielmo?
(Sta parlando di un)


A5 . Fino a quando Melisenda decide di restare sull’albero ?
.
Fino a quando arriverà qualcuno ad aiutarla .
Fino a quando sarà buio .
Fino a quando avrà finito di raccogliere le uova .
Fino a quando le uova si apriranno .



A6 . Melisenda dice “Chissà , magari erano nel nido da tanto tempo e la cova è quasi terminata…” (righe 37-38) .
Cosa potresti aggiungere per completare quello che Melisenda sta dicendo a Guglielmo ?
.
Chissà, magari erano nel nido da tanto tempo e la cova è quasi terminata : gli uccelli rapaci non saranno più un pericolo .
Chissà, magari erano nel nido da tanto tempo e la cova è quasi terminata : dovrò starci poco quassù sull’albero .
Chissà, magari erano nel nido da tanto tempo e la cova è quasi terminata : vedremo chi ha capito cosa c’è dentro le uova .
Chissà, magari erano nel nido da tanto tempo e la cova è quasi terminata : avrò finalmente vinto la nostra gara .



A7 . Melisenda dice “Chissà , magari erano nel nido da tanto tempo e la cova è quasi terminata…” (righe 37-38) .
Con queste parole Melisenda intende
.
insospettire Guglielmo .
confondere Guglielmo .
rassicurare Guglielmo .
stupire Guglielmo .



A8 . Secondo Guglielmo, quali conseguenze dovrà affrontare Melisenda se decide di restare sull’albero ?
.
A8_a . Dovrà difendersi dall’assalto dei falchi .
.
Vero .
Falso .

A8_b . Non avrà niente da mangiare .
.
Vero .
Falso .

A8_c . Riceverà una bella razione di frustate .
.
Vero .
Falso .

A8_d . Avrà freddo durante la notte .
.
Vero .
Falso .

A8_e . Dovrà consegnare le uova al barone .
.
Vero .
Falso .



A9 . Perché Melisenda prende le uova ?
.
Vuole vedere quante uova riesce a portare giù senza romperle .
Vuole dare qualcosa da mangiare a Guglielmo .
Vuole fare un dispetto al barone padrone del bosco .
Vuole allevare un giovane falcone per addestrarlo .



A10 . Che cosa significa “precauzione” nella frase “Melisenda sciolse con precauzione un lembo della veste” (riga 68) ?
.
Attenzione e delicatezza .
Incertezza e timore .
Lentezza e calma .
Leggerezza e imprudenza .



A11 . Quando Melisenda dice “Lo sapevo” (riga 73) , che cosa intende dire ?
.
Sapevo che c’era qualcuno nascosto nei cespugli .
Sapevo che erano uova di tordo .
Sapevo che qualcuno sarebbe venuto a salvarmi .
Sapevo che non potevo restare sull’albero per sempre .



A12 . In questa frase che riassume una parte del testo (righe 49-65) mancano alcune parole .

Scrivile, mettendo una sola parola in ogni rettangolo .

Konrad scoppia a ridere quando capisce che Melisenda ha l’intenzione di
le uova . Giovanni da Bologna , invece , si sforza di rimanere , fino a
quando scopre che le uova non sono di , ma di . Allora scoppia a
ridere anche lui .


A13 . Qual è il “mistero” che Giovanni da Bologna vuole chiarire (riga 80) ?
.
Quanto tempo ci vuole per covare quelle uova .
Quale specie di uccello uscirà dall’uovo più scuro .
Come mai ci sono più di dieci uova in uno stesso nido .
Come ha fatto Melisenda a trovare tante uova .



A14 . Nel descrivere quello che Melisenda fa e dice , l’autore permette al lettore di capire alcune caratteristiche della personalità di questo personaggio .
Quali ?
. .
Melisenda è :
.
A14_a . sgarbata .
.
Vero .
Falso .

A14_b . obbediente .
.
Vero .
Falso .

A14_c . timida .
.
Vero .
Falso .

A14_d . amante dell’avventura .
.
Vero .
Falso .

A14_e . coraggiosa .
.
Vero .
Falso .



A15 . La storia raccontata si svolge tanti secoli fa .
Indica quali elementi del testo fanno capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .
.
A15_a . Il fatto che si parli di bisaccia , lembo della veste .
.
Fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .
Non fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .

A15_b . Il fatto che ci si rivolga a una bambina usando il “voi” .
.
Fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .
Non fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .

A15_c . Il fatto che la protagonista sia una bambina che non ha pazienza di aspettare e vuole tutto subito .
.
Fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .
Non fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .

A15_d . Il fatto che si usino espressioni di cortesia come “messer” e “madonna” davanti ai nomi propri .
.
Fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .
Non fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .

A15_e . Il fatto che una bambina si arrampichi sugli alberi .
.
Fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .
Non fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .

A15_f . Il fatto che si parli di un castello , di un barone e di un re .
.
Fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .
Non fa capire che la storia avviene in un tempo diverso dal tuo .



A16 . Il titolo di questo racconto è “Una caccia singolare” .
La “caccia” in questo racconto consiste
.
nel nascondersi e nel fuggire .
nel raccogliere e nel portar via .
nell’inseguire e nel catturare .
nel mandar via e nel far cadere .



A17 . La caccia di Melisenda è
.
un’attività per combattere la noia .
uno sport per mostrare agilità .
un modo per realizzare un sogno .
un passatempo per divertirsi .



A18 . Questo racconto , nel suo insieme , ci vuole fare capire
.
quante scoperte possono fare i bambini in un bosco .
come possono essere spericolati i bambini quando vogliono fare cose da grandi .
che anche chi sa tante cose sbaglia e fa brutta figura .
che anche i bambini hanno delle passioni e fanno di tutto per realizzarle .



A19 . Questo testo è un brano di un romanzo .
A quali domande dovrà rispondere l’autore , nel seguito del racconto , perché la storia arrivi alla sua conclusione ?
.
A19_a . Che cosa uscirà dall’uovo più scuro di Melisenda ?
.
L’autore dovrà rispondere a questa domanda .
L’autore non dovrà rispondere a questa domanda .

A19_b . Melisenda riuscirà ad avere un falcone da addestrare ?
.
L’autore dovrà rispondere a questa domanda .
L’autore non dovrà rispondere a questa domanda .

A19_c . Guglielmo porterà le ghiande ai maiali ?
.
L’autore dovrà rispondere a questa domanda .
L’autore non dovrà rispondere a questa domanda .

A19_d . Riuscirà Melisenda a far schiudere le uova ?
.
L’autore dovrà rispondere a questa domanda .
L’autore non dovrà rispondere a questa domanda .

A19_e . Melisenda continuerà ad arrampicarsi sugli alberi ?
.
L’autore dovrà rispondere a questa domanda .
L’autore non dovrà rispondere a questa domanda .



Parte prima - testo B
CHI VA D'ACCORDO CON CHI ?

Avete avuto la splendida idea di aumentare il numero degli abitanti di casa?
Pensate che il vostro quattrozampe abbia bisogno di compagnia? Ebbene,
pausa di riflessione. Prima di far entrare in casa un nuovo animale, leggete.
Alcuni animali stanno meglio per i fatti loro, e se imporrete loro un intruso,
5 nel migliore dei casi arriveranno a sopportarlo pacificamente. Vi sono poi
animali che sotto lo stesso tetto non possono proprio stare perché hanno l’uno
l’istinto della preda, l’altro del predatore: finirebbe sicuramente male! Altre
volte, invece, dall’incontro tra due animali, della stessa specie o di specie
diverse, può nascere una bella amicizia. Che tipo di rapporto si instaurerà
10 dipende dal carattere dell’individuo, dall’indole della specie e da come
gestiremo i primi incontri. È necessario scegliere con criterio e, in certi casi,
avere molta pazienza.
Cane + cane
Solitamente, il bene più prezioso per il cane è il suo padrone, anche se alcuni
15 sono molto interessati al cibo o alla cuccia. Quindi, affinché due cani stringano
amicizia, vanno fissate regole che scongiurino le rivalità. Innanzitutto, quando si
“parla” o si svolge qualche attività o si fa qualche gioco con un cane, non
bisogna farsi distrarre dall’altro, ma ignorarlo finché non abbiamo finito.
Almeno all’inizio, abbiate un occhio di riguardo verso il cane “padrone di casa”,
20 che non deve associare l’arrivo del rivale con la perdita dei privilegi. Per capire
se il nostro cane potrebbe gradire un amico, valutiamo come si comporta con i
suoi simili: se ai giardini è socievole e non litiga, buon segno. I primi incontri dei
potenziali coinquilini devono avvenire in territorio neutrale, all’aperto, dove
possono giocare e annusarsi; solo dopo possono entrare in casa insieme.
25 Roditori + cani , gatti , conigli
Criceti, cavie, topolini sono prede a tutti gli effetti. Sebbene esistano casi di
convivenza riuscita, tenere questi animali in casa con dei gatti potrebbe essere
complicato, nonché molto stressante per il roditore, che passerebbe la vita in
una gabbia sotto lo sguardo famelico di un felino. Diversamente, se il cane non
30 ha uno spiccato istinto predatorio, è probabile che ignori del tutto il piccolo
mammifero.
Conigli e cavie vanno molto d’accordo: l’unica accortezza da adottare è farli
conoscere in un ambiente neutrale, perché il coniglio è molto territoriale e
potrebbe uccidere la cavia, se la percepisse come un invasore.
35 Gatto + coniglio
Il coniglio è un animale sociale che vive bene in gruppo e fa amicizia
facilmente. Sebbene sia una preda, il gatto non lo percepisce come tale perché
hanno taglia simile e ci convive bene. È necessario però favorire un
avvicinamento corretto, attraverso una separazione degli spazi. Inizialmente il
40 coniglio va lasciato libero in una stanza, con una rete che lo divide dal resto
della casa e permette ai due di vedersi, studiarsi e annusarsi, sentendosi al
contempo protetti nel loro territorio. Quando ci sembrano a proprio agio, si
può togliere la rete, stando attenti a far incontrare gli animali fuori dalla stanza
del coniglio, che è territoriale e può diventare aggressivo.

(Tratto e adattato da : Dunia Rahwan , Relazioni pericolose ? in Focus Wild , n. 4 , novembre 2011)



B1 . Indica quale tra le seguenti frasi sintetizza meglio il primo paragrafo .
.
Gli animali domestici stanno meglio da soli e non accettano intrusi .
Avere più di un animale in casa è un’ottima idea, ma non tutti ci pensano .
Ogni animale può avere un amico a patto che sia della stessa specie e che abbia lo stesso carattere .
In alcuni casi è possibile fare vivere nella stessa casa più animali , ma ci vuole attenzione .



B2 . In base al testo, in quale caso animali di specie diversa non possono mai stare insieme nella stessa casa ?
.
Quando due specie devono condividere il territorio con un’altra .
Quando una specie si contende il cibo con un’altra .
Quando una specie dà la caccia all’altra .
Quando due specie non vanno d’accordo .



B3 . Due cani possono diventare amici
.
se il padrone non presta troppa attenzione alle loro richieste .
se il padrone dà la stessa quantità di cibo a tutti e due .
se il padrone evita che i due cani entrino in competizione per avere la sua attenzione .
se il padrone li tiene occupati facendo fare loro molta attività fisica e portandoli ai giardini .



B4 . L’espressione “potenziali coinquilini” (riga 23) fa riferimento
.
al cane e agli altri animali di casa .
al cane di casa e al nuovo cane .
ai cani che frequentano i giardini .
al cane di casa e agli animali dei vicini .



B5 . Per quale coppia di animali il testo prevede una convivenza difficile ?
.
Gatto e coniglio .
Cane e gatto .
Coniglio e cane .
Roditore e gatto .



B6 . Leggi con attenzione questa parte di testo .
.
“Il coniglio è un animale sociale che vive bene in gruppo e fa amicizia facilmente . Sebbene sia una preda , il gatto non lo percepisce come tale perché hanno taglia simile e ci convive bene .”
.
Sostituisci le parole in neretto con quelle che chiariscono di chi o di che cosa si sta parlando .

Scrivile, mettendo una sola parola in ogni rettangolo .

Il coniglio è un animale sociale che vive bene in gruppo e fa amicizia facilmente . Sebbene sia una preda , il gatto non percepisce il (a) come una (b) perché hanno taglia simile e ci convive bene .



B7 . Il principale motivo per cui il gatto non aggredisce il coniglio è che
.
il coniglio non ha paura del gatto .
il coniglio non è una preda .
il coniglio è grande più o meno come un gatto .
il coniglio è un animale molto socievole .



B8 . Nel testo si suggerisce di far incontrare in un luogo “neutrale” gli animali che dovranno vivere insieme (riga 23 e riga 33) .
Per “neutrale” si intende un luogo
..
che non innervosisce l’animale più aggressivo .
che non piace a nessuno dei due animali .
che non è adatto né all’uno né all’altro animale .
che non appartiene né all’uno né all’altro animale .



B9 . In base al testo come si comporta un animale “territoriale” ?
..
Necessita di spazi ampi .
Si adatta a ogni territorio .
Difende il proprio territorio .
Preferisce i luoghi recintati .



B10 . In base al testo, quando si decide di far vivere insieme più animali c’è un elemento che in molti casi ha bisogno di particolare attenzione .
Qual è?
..
Il territorio dove far incontrare inizialmente i due animali .
I giochi con cui farli diventare amici .
Il cibo da dare loro nei primi giorni .
Il posto dove far dormire nel primo periodo i due animali .



B11 . Per ciascun animale rappresentato qui sotto c’è un’affermazione .
Tenendo conto del testo , indica se è vera o falsa .
.
A11_a .

Vera .
Falsa .

A11_b .
Vera .
Falsa .

A11_c .
Vera .
Falsa .

A11_d .

Vera .
Falsa .



B12 .
Marco vorrebbe prendere in casa un altro animale . Ma non vuole fare troppa fatica per abituare il suo cane e il nuovo arrivato a vivere insieme .
Quale animale sarebbe più adatto tenendo conto delle caratteristiche di Marco e Billy e di quanto hai letto nel testo ?
..
Cane .
Coniglio .
Gatto .
Criceto .



B13 . Qual è lo scopo di questo testo ?
.
Convincere ad accogliere in casa diversi animali .
Scoraggiare chi ha già un animale dal prenderne altri .
Dare consigli su come far vivere più animali nella stessa casa .
Informare sui bisogni degli animali domestici più comuni .



Parte seconda
GRAMMATICA

C1 . Solo una di queste parole è divisa correttamente in sillabe : quale ?
.
cas-ca-no .
ca-nta-ndo .
con-se-rva-va .
per-do-na-ste .



C2 . Nelle frasi che seguono inserisci il verbo dato tra parentesi , coniugandolo nel modo e nel tempo più adatti .

a) Le cose si mettevano male, così si è gettato per terra e ha (fingere) di essere morto .
b) Mangerò pane raffermo e, quando avrò sete , (bere) alla fontanella .
c) Si chinò e (raccogliere) la moneta che le era caduta .
d) Voleva che io le (cuocere) un chilo di pasta .


C3 . Indica la sequenza che contiene 4 parole nell’ordine alfabetico corretto .
.
ciliegia – chilometro – controllore – computer .
compenso – compiere – completo - concilio .
chiedere – chiodo – cartone – cantante .
colore – crostino – cuore – cemento .



C4 . Nel testo che segue “Molti amici sono venuti alla festa e mi hanno portato dei regali . Alcuni invece non sono venuti ma mi hanno mandato gli auguri con un sms” , la parola sottolineata è :
.
un pronome personale .
un aggettivo dimostrativo .
un aggettivo indefinito .
un pronome indefinito .



C5 . Completa le frasi che seguono, scegliendo fra questi connettivi :
perché - anche se - neanche - visto che - mentre .

a) Non ho un euro per la merendina .
b) siamo arrivati vicino al bowling , potremmo anche entrare e fare una partita .
c) Gli ho chiesto continuasse a dire bugie .
d) avevo già visto quel film, mi sono di nuovo commossa .


C6 . Indica se la parola sottolineata ha la funzione di nome o di verbo .
.
C6_a . Ho fatto un sogno bellissimo : volavo .
.
Nome .
Verbo .

C6_b . Ti porto a vedere la barca di mio zio .
.
Nome .
Verbo .

C6_c . La barca di mio zio è ormeggiata nel porto .
.
Nome .
Verbo .

C6_d . Mia madre dice sempre che ho un aspetto trasandato .
.
Nome .
Verbo .

C6_e . Aspetto mia sorella da un’ora .
.
Nome .
Verbo .

C6_f . Sogno spesso di volare .
.
Nome .
Verbo .



C7 . Indica quale sequenza di parole è formata solo da nomi composti .
.
portineria – spazzolino – montacarichi .
chiaroscuro – pescatore – pescespada .
pianoforte – parafango – portasapone .
piantagione – portavalori – saliscendi .



C8 . Completa le frasi che seguono con il pronome relativo adatto , scegliendo fra i seguenti :
da cui – di cui – per cui – che – con cui

a) Il gruppo sono andato in montagna era proprio simpatico .
b) I libri leggo più volentieri sono quelli di avventura .
c) Il film mi hai parlato è davvero molto divertente .
d) L'autobus sono sceso è subito ripartito a razzo .


C9 . Per ogni frase riscrivi le parole che fanno parte del gruppo del soggetto e quelle che fanno parte del gruppo del predicato .
Attenzione : devi utilizzare tutte le parole presenti in ogni frase , come nell’esempio .

Il chiarore della luna illuminava le case del paese .
.
Gruppo del soggetto → il chiarore della luna
.
Gruppo del predicato → illuminava le case del paese

a) Sta arrivando il mio amico Alessandro !
Gruppo del soggetto

Gruppo del predicato
b) C’era una volta uno gnomo blu .
Gruppo del soggetto

Gruppo del predicato
c) Due ragazzi di terza hanno vinto la gara di nuoto .
Gruppo del soggetto
Gruppo del predicato


C10 . Nel breve testo che segue un segno di punteggiatura è sbagliato . Quale?
.
Il mister , si fermò all’improvviso . Poi guardò negli occhi il portiere e gli chiese : « Te la senti di giocare anche domani ? »
.
La virgola .
I due punti .
Il punto .
Le virgolette .